Download E-books Vita PDF

By Benvenuto Cellini

L'autobiografia di Benvenuto Cellini, artista tra i maggiori del nostro Cinquecento, non è solo un documento prezioso consistent with los angeles storia di quegli anni, ma un vero capolavoro di narrativa. Il suo autore, geniale e irrequieto, iniziò a scriverla in step with rivalutare se stesso agli occhi del suo mecenate Cosimo I de' Medici: ben presto, però, l. a. motivazione originaria si arricchisce grazie al gusto strepitoso consistent with gli episodi e gli aneddoti e a una prosa piena di umori e invenzioni linguistiche. E l. a. personalità di Cellini, tra titanismo e depressione, ricerca del bello e attrazione in line with il triviale, si scolpisce nella nostra memoria.In questa edizione viene riproposta al lettore l'innovativa interpretazione della Vita di Ettore Camesasca.

Show description

Read Online or Download Vita PDF

Best Autobiography books

This Child Will Be Great: Memoir of a Remarkable Life by Africa's First Woman President

In January 2006, after the Republic of Liberia were racked by way of fourteen years of brutal civil clash, Ellen Johnson Sirleaf—Africa's "Iron Lady"—was sworn in as president, an occasion that marked a major turning element within the background of the West African state. during this stirring memoir, Sirleaf stocks the tale of her upward thrust to strength, together with her early formative years; her reviews with abuse, imprisonment, and exile; and her struggle for democracy and social justice.

Slow Getting Up: A Story of NFL Survival from the Bottom of the Pile

Nate Jackson’s sluggish Getting Up is an unvarnished and uncensored memoir of daily life within the hottest activities league in America—and the main harmful to its players—the nationwide soccer League. After enjoying university ball at a tiny department III college, Jackson, a receiver, signed as a unfastened agent with the San Francisco 49ers, ahead of relocating to the Denver Broncos.

Who I Am: A Memoir

From the voice of a generation:. .. smashed his first guitar onstage, in 1964, unintentionally. .. .heard the voice of God on a vibrating mattress in rural Illinois. .. .invented the Marshall stack, suggestions, and the concept that album. .. .stole his windmill guitar-playing from Keith Richards. .. .detached from his physique in an aircraft, on LSD, and approximately died.

Autobiographical Writings (Penguin Classics)

An intimate examine Mark Twain that simply he himself might provide, edited by means of hugely revered Twain pupil R. Kent RasmussenA must-have for all fanatics of Mark Twain, this feature of his autobiographical writings opens a unprecedented window onto the writer’s lifestyles, fairly his early years. Born on November 30, 1835, in Florida, Missouri, Samuel Langhorne Clemens first used the pseudonym Mark Twain whereas a journalist in Nevada in 1863.

Additional info for Vita

Show sample text content

Baretti; il quale ne dà subito un animoso annuncio in los angeles frusta letteraria [IV, 1763], dove l’anno successivo [VIII, 1764] avvia il "caso" Cellini. Dopo un tentativo di G. Guasti [Firenze 1890], l. a. prima e ancora basilare edizione critica si deve a O. Bacci [La Vita, Firenze 1901, 19022 (ristampata ibid. 1961, a cura di B. Maier)]. Dedicandoli al cardinale Ferdinando de’ Medici, l’autore provvide a pubblicare i Due / Trattati / uno intorno alle otto / principali arti / dell’orificeria. / L’altro in materia dell’arte della scultura; / dove si veggono infiniti segreti nel la/vorar le determine di marmo, & / nel gettarle di bronzo. / Composti da M. Benvenuto Cellini / scultore fiorentino, V. Panizzi e M. Peri, Firenze 1568 (ristampa anastatica: Modena 1983). Nella dedica B. C. si dichiara �consigliato» dall’erudito prosatore e rimatore G. Spini, segretario del cardinal Ferdinando; in coda al secondo Trattato si trova un Breve discorso intorno all’arte del disegno, dove si finish che los angeles scultura prevaglia alla [prevale sulla] pittura, e che migliori architetti diverranno quegli che più perfetti scultori saranno (argomenti che intrigarono parecchio B. C. almeno dal 1546); seguono, in numero di 17: Poesie toscane et latine sopra il Perseo statua di bronzo, e il Crocifisso statua di marmo fatte da Messer Benvenuto Cellini. Nella scia della prima edizione della Vita, i Trattati vengono reimpressi a Firenze [1731] — con l’aggiunta del frammento Sopra il metodo d’imparare l’arte del disegno (da un manoscritto allora presso Carlo di Tommaso Strozzi) — e il prefatore R. Martini dichiara che ne esisteva un introvabile codice �più copioso e corretto». Quest’ultimo ricomparve nella �Libreria Naniana di Venezia, su segnalazione di I. Morelli [I codici manoscritti volgari della Libreria Naniana riferiti da I. M. Zatta, Venezia 1776], il quale alla tremendous del suo catalogo pubblica un inedito celliniano, il Capitolo sull’architettura, ricavato appunto dal codice reperito. Il manoscritto "naniano" pervenne poi alla Biblioteca Marciana di Venezia (Codice 5134, Manoscritti italiani, classe IV, n° 44); esso risulta apografo ma con correzioni autografe, e molto differente dal testo edito nel 1568, dimostrando l’ampiezza dei rimaneggiamenti apportati da G. Spini e forse da altri. Da questo codice L. Cicognara desunse il capitolo sui Nielli [Catalogo ragionato dei libri d’arte... , Pisa 1827]; B. Gamba, alcuni brani particolarmente coloriti, formando un dimenticato libretto �per nozze» [Racconti di B. C. ora in step with l. a. prima volta pubblicati, Venezia 1828]; e G. Gaye, un’altra parte [Carteggio inedito di artisti, III, Firenze 1839-40]. Il primo, non felice tentativo di edizione critica si deve a C. Milanesi, I Trattati dell’oreficeria e della scultura... secondo los angeles originale dettatura del Codice Marciano [preceduti dalla lettera (1568? ) di B. C. a Francesco I de’ Medici, mentre l. a. dedicatoria dell’edizione princeps è relegata fra Le lettere (v. sotto)] ... Si aggiungono i discorsi [Sopra l’arte del disegno e Dell’architettura, in forma diversa da quella del 1568; Sulla precedenza tra l. a. Scultura e l. a. Pittura, tratta dall’Orazione o vero discorso di Giovan Maria Tarsia fatto nell’essequie del divino Michelagnolo Buonarroti con alcuni sonetti et prose latine et volgari di diversi, circa il disponere occorso tra gli scultori et pittori, Firenze 1564; e Sopra i principi e ’l modo d’imparare l’arte del disegno, già inserito nell’edizione del 1731] e i ricordi intorno all’arte.

Rated 4.03 of 5 – based on 20 votes

admin